Sanità pubblica e popolare

Sanità pubblica e popolare. Non possiamo più aspettare.

Oggi mercoledì 14 febbraio, siamo stati in strada davanti agli sportelli C.U.P. a spiegare il nostro programma a quanti si recano lì per prenotare visite mediche ed esami diagnostici specialistici. Abbiamo ricordato che per anni ci hanno detto che bisognava tagliare la spesa pubblica con le solite motivazioni: perché lo chiede l’Europa, per risparmiare e riqualificare la spesa e avere una sanità d’eccellenza. Anche in Puglia è successo e ancora oggi succede: si smontano i reparti e si diminuiscono i posti letto, con il silenzio dei partiti e dei candidati che appoggiano il governo regionale di Michele Emiliano mentre a Molfetta fanno finta di difendere il nostro ospedale.
A Molfetta è prevista una drastica riduzione di posti letto con il trasferimento dei reparti di Urologia e Cardiologia, declassando l’ospedale e rinviando a chissà quando il nuovo ospedale al servizio dell’area nordbarese. E intanto le liste d’attesa si allungano scandalosamente, mantenendo in piedi la vergogna del doppio canale “intra moenia” ed “extra moenia”. Noi vogliamo, invece:

• far rimanere qui tutti i reparti fino a quando non sarà pronto il nuovo ospedale adriatico, per non penalizzare un bacino di 100.000 abitanti, sostenendo l’impegno di quanti operano nella denuncia dei disservizi e per la difesa della sanità pubblica;
• potenziare il Poliambulatorio (personale, macchinari, orari);
• la garanzia dei livelli essenziali di assistenza erogati dal Servizio Sanitario Nazionale e la loro omogeneità su tutto il territorio nazionale e un piano nazionale per la non autosufficienza basato sull’assistenza domiciliare integrata ;
• l’eliminazione dei ticket sulle prestazioni sanitarie;
• il taglio dei tempi di attesa anche attraverso la modifica delle norme che regolano l'”intra moenia”;
• nuove assunzioni per sanità e servizi socio-assistenziali per eliminare precariato e ed evitare turni massacranti;
• l’uscita del privato dal business dell’assistenza sanitaria.

Teresa Racanati, candidata alla Camera, collegio uninominale 3 Molfetta

Pasquale De Candia, candidato alla Camera, collegio plurinominale 1 Puglia

Beppe Zanna, candidato al Senato, collegio uninominale 2 Molfetta-Altamura

Taggato con: ,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.